16.06.2021. By Caterina Russo

Sai davvero che cosa vogliono le aziende da te?

Sai davvero che cosa vogliono le aziende da te? 

Scoprilo ora!

Sai già come funziona, di base, il “mostro” del mercato? Non ancora? Questo mi dispiace molto. Perché se non sai come affrontare il Mostro che si nasconde nella Palude della Sino-Disperazione, il mercato del lavoro, sei nei guai.

No, non devi disperarti. Ci sono io qui per darti una mano a chiarire le cose.

Ti dico, in poche parole, ciò che hai bisogno di sapere sul Mostro della Palude prima di andare avanti e dove trovare maggiori informazioni su questo.

Devi comprendere bene:

  • quali sono i settori possibili in cui inserirti con le tue competenze con il cinese

  • quale tra questi settori è il migliore per te con le tue caratteristiche e abilità

Puoi trovare molte informazioni su tutto questo nell’unico strumento ideato appositamente per te, giovane parlante di cinese, per permetterti di trasformare il tuo cinese accademico e quotidiano in un’arma per lavorare, il Kit Pratico per Lavorare con il Cinese!

Qui però,  voglio approfondire con te cosa vogliono le aziende, cosa si aspettano da te.

Ti svelerò la singola cosa che le aziende cercano da te: seguimi.

Acquisire in azienda una nuova risorsa presuppone mesi spesi nella sua formazione. Un giovane laureato appena esce dal protetto mondo dell’università, non è quasi mai formato per lavorare. Durante gli anni universitari ha messo da parte un pesante bagaglio di nozioni, ma QUASI MAI sa come metterle in pratica per utilizzarle a livello lavorativo! 

Sicuramente ti sarai accorto anche tu che, una volta terminata l’università, le tue conoscenze di letteratura cinese classica e la capacità di citare Confucio non sono tra le competenze più ricercate dalle aziende. Hai imparato a parlare la lingua, più o meno bene, ma se dovessi utilizzare questa lingua per effettuare una compravendita, gestire una procedura di import-export, interpretare una conferenza sul clima o preparare un preventivo e un pacchetto turistico per il mercato cinese, ti sentiresti pronto?

Ne dubito. Non preoccuparti comunque, non sei il solo. 

A breve ti svelerò come si fa ad arrivare pronti a delle situazioni lavorative del genere, ma prima lascia che ti sveli realmente cosa vogliono le aziende.

Come ti dicevo, se non hai un certo grado di professionalizzazione, le aziende devono formarti per diversi mesi per fare in modo che la tua conoscenza del cinese possa essere applicata all’azienda e al settore in cui opera e che tu possa capire come funziona tutto questo. C’è anche la possibilità che dopo i primi mesi tu decida di andartene, perché hai capito che quel settore non ti piace e non fa al caso tuo. In quel caso l’investimento dell’azienda risulterà inutile.

Ecco ora sai cosa cerca quindi un’azienda: qualcuno che abbia conoscenze specifiche del settore, in modo da ridurre i tempi di formazione, e che abbia le idee chiare su cosa vuol dire lavorare in quell’ambito, in modo da abbassare il rischio di drop out dopo pochi mesi.

Ora che sai questo sai anche cosa puoi fare di diverso: Dimostrare che hai le idee chiare e che puoi fare la differenza. 

Se brancoli nel buio e non sai da dove iniziare puoi fare il nostro quiz creato a misura di sinologo per comprendere quale settore sia più vicino alle tue caratteristiche.

Read 52 times Last modified on Monday, 05 July 2021 15:45
Caterina Russo

Founder, Élite China Academy

Determinata, pragmatica e carismatica: questa sono io in 3 aggettivi. Da buona viaggiatrice ed esploratrice quale sono, sono sempre pronta a saltare su un aereo e vivere nuove avventure. Una di queste l’ho vissuta a Pechino, dove sono rimasta per 3 anni circondata da hutong e grattacieli. Da project manager per una grande azienda cinese, a professionista specializzata in internazionalizzazione d’impresa e management di progetti di cooperazione. Il mio segno particolare è il carico di determinazione e grinta che mi fa fissare obiettivi sempre più alti e tagliare sempre nuovi traguardi.