13.08.2021. By Caterina Russo

Guerriera del Business: la mia storia

Ti racconto una storia, la mia.

Come Caterina Russo è diventata la Comandante dei Guerrieri del Business.

Forse mi conosci già,  o forse hai sentito parlare di me in qualche occasione, sono Caterina Russo, la Comandante dei Guerrieri del Business alla Élite China Academy.

Mi avrai visto come la co-fondatrice, insieme a Ilaria Tipà, di Sinologi Disperati Unitevi, la prima community di sinologi veramente attiva e focalizzata su consigli professionali e motivazionali per non buttarsi giù quando si studia o si cerca lavoro con il cinese…

O forse mi hai visto fare da interprete per delle delegazioni aziendali e parlare di progetti di cooperazione a qualche conferenza italiana ed europea sugli investimenti e la cooperazione bilaterale.

Magari hai visto i miei video-interventi sparsi un po’ per tutto il web: i webinar, le lezioni, il mio testimonial per il 50° anniversario delle relazioni Bilaterali Cina-Italia, durante i festeggiamenti organizzati dall’Ambasciata Cinese ecc.ecc.

Forse, però, non sai che una volta ero proprio come te: giovane, laureata e piena di belle speranze e anche di qualche sino-disperazione.

Lascia che ti racconti di più: 

Avevo appena finito la mia formazione da interprete e un anno intensivo di corsi avanzati di cinese a Pechino: finalmente mi sentivo pronta per lanciarmi nel mondo del lavoro, avevo superato il problema del “e se il mio cinese non fosse adeguato” e mi sentivo meglio!

Eppure non riuscivo a ottenere un colloquio di lavoro… inviavo i miei CV ad aziende e ad agenzie di interpreti senza ottenere risposta. Qualche volta venivo contattata ma solo per rimanere delusa quando mi veniva chiesto se avevo già qualche esperienza. “Mi sono appena laureata, non ho ancora esperienza. Ma sono parlare benissimo cinese!”. E questo era vero. 

Non riuscivo a venire a capo della situazione, ma da brava testarda ho deciso di rivolgermi alle persone che mi hanno formato e visto crescere. Grazie ad Ilaria, che è diventata prima mia grande amica e poi mia socia nell’Élite China Academy, ho iniziato a svolgere i miei primi incarichi da interprete! 

È stato così che ho iniziato a recarmi a fiere ed eventi: come interprete di cinese, d’altronde avevo studiato per quello. E sempre come interprete mi sono trovata a interpretare riunioni di business e liti commerciali. 

È stato durante una di queste trattative che ho capito che volevo parlare io in prima persona, senza limitarmi a tradurre quello che veniva detto, ma usando la mia conoscenza della cultura cinese per riuscire a mediare al meglio tra le parti!

A quel punto mi si è presentata un’occasione: mi hanno chiesto di rappresentare un’azienda italiana ad una conferenza in Cina. Ed eccomi lì, catapultata di nuovo a Pechino per la conferenza. Mi chiedono se desidero parlare in Italiano, io scelgo invece di presentare tutto in cinese, sbalordendo sia i cinesi che gli italiani presenti. Alla fine della conferenza mi trovo a scambiare informazioni e prendere contatti per l’azienda e capisco che è questo il mio mondo!

Dopo poco tempo e grazie al mio interesse e partecipazione in eventi e conferenze vengo notata da quello che diventerà il mio futuro capo presso l’azienda di Pechino in cui lavorerò per tre anni come manager di progetti di cooperazione e per cui ancora oggi lavoro come rappresentante per il mercato Italiano e consulente. 

Così è iniziata la mia carriera nel Business con la Cina.

Lieto fine no? Eh no!

È stato invece un duro inizio: sono entrata come unica straniera in un colosso cinese dello sviluppo industriale con il compito arduo di gestire le relazioni con i clienti italiani e la pressione di concludere accordi e Joint Venture.

Da me, da una mia risposta sbagliata o errore, dipendevano centinaia di milioni di RMB che la mia azienda poteva guadagnare o perdere. Non avevo conoscenze di business settoriali, non sapevo nemmeno come si articolasse un’azienda, quanto complessi fossero i rapporti lavorativi e mi mancava tutto il lessico specialistico per capire le riunioni in cinese...e persino in italiano!

Sarei crollata se il mio capo non mi avesse fatto da mentore e non mi avesse dato il tempo di imparare, lavorando sodo, studiando come una matta e testando (a volte a mie spese) la validità dei glossari tecnici che andavo elaborando. Sono stata tenace, ma anche fortunata!
Quello che mi ha salvato da una carriera sfigata o dal rinunciare a lavorare con il cinese e cambiare settore è stato:

  1. Un’occasione fortunata che mi ha fatto da trampolino di lancio

  2. L’ostinazione di chiedere consigli e aiuto alle persone

  3. La faccia tosta di capire che un settore non mi piaceva

  4. La fortuna di riuscire ad entrare nel settore che mi interessava

  5. L’aiuto di diversi mentori professionali

  6. Sudore e lacrime

Tornando in Italia come professionista affermata ho creato insieme ad Ilaria la Élite China Academy ed è pensando con gratitudine a quello che ha fatto per me il mio mentore all’inizio della mia carriera nel settore che ho deciso di realizzare un corso completo sul Business che condensasse davvero tutto quello che è necessario per lavorare e per crescere nel settore: Fare Business con la Cina senza Intoppi!

Guarda la diretta IGTV in cui ho raccontato le mie avventure: clicca qui.

Credi che la via del Guerriero del Business con la Cina sia quella migliore per te? Non ti resta che metterti a lavoro e addestrarti a dovere. Puoi iniziare dall’unico videocorso costruito su misura di sinologo per darti tutto quello che ti serve, dai concetti economici a quelli aziendali e strategici, per Fare Business con la Cina senza Intoppi. 

Se invece non sei certo al 100% di essere un Potenziale Guerriero del Business, approfitta e prenota subito un esclusivo colloquio di Sino-Coaching per scoprire la tua strada con la guida dei nostri Sino-Coach in modo incredibilmente gratuito! Attiva il tuo Sino-Coaching rispondendo a 8 semplici domande: clicca qui.

Read 65 times Last modified on Monday, 02 August 2021 13:55
Caterina Russo

Founder, Élite China Academy

Determinata, pragmatica e carismatica: questa sono io in 3 aggettivi. Da buona viaggiatrice ed esploratrice quale sono, sono sempre pronta a saltare su un aereo e vivere nuove avventure. Una di queste l’ho vissuta a Pechino, dove sono rimasta per 3 anni circondata da hutong e grattacieli. Da project manager per una grande azienda cinese, a professionista specializzata in internazionalizzazione d’impresa e management di progetti di cooperazione. Il mio segno particolare è il carico di determinazione e grinta che mi fa fissare obiettivi sempre più alti e tagliare sempre nuovi traguardi.