19.08.2021. By Caterina Russo

Le 3+1 false credenze sul business con la Cina

Le 3+1 false credenze su cosa vuol dire lavorare nel business con la Cina

Potenziali Guerrieri del Business: mini-addestramento 1

Sono sempre io, Caterina Russo, la Comandante dei Guerrieri del Business con la Cina.

Questa è la prima fase del tuo addestramento di base da potenziale guerriero del business e perché possa funzionare ho bisogno di fare una cosa importante, devo sfatare 3 false credenze su cosa vuol dire lavorare nel business con la Cina.

Sono sicura che credi siano vere, non scoraggiarti se è così. Si chiamano “credenze” per un motivo, cioè perché le persone ci credono, ma sai qual è la cosa più interessante? È che sono cose che diamo per buone, senza esserci mai soffermati a ragionare e io voglio che tu ci ragioni ora, insieme a me, e sono sicura che alla fine sarai d’accordo come sul fatto che sono false. E ti dirò di più, sono pure dannose, ti creano un sacco di problemi e ti portano a fare delle stronzate incredibili, senza che te ne rendi conto.

Se anche decidessi di non continuare l’Addestramento di Base e tutto questo programma fantastico che ho creato per te e leggessi solo questa email,andrà bene perché saprò che ti ho almeno aiutato a eliminare queste 3 trappole che ti danneggiano silenziosamente.

Bene, leviamoci subito il dente che duole.

La prima falsa credenza sul lavorare nel business con la Cina è che la conoscenza della lingua cinese sia sufficiente per lavorare nel business e il resto si può imparare pian piano.

Ascoltami bene, devi togliertelo dalla testa adesso, altrimenti possiamo lasciar perdere tutto, senza nemmeno provarci, elimina questa mail e cestina le successive, perché saranno inutili. Il cinese da solo non fa di te un Guerriero del Business, nemmeno potenziale. Sennò non ti avrei fatto fare il quiz, no? Mi bastava una domanda sola: parli cinese? Sì? Bene, lavora nel business. E invece no, è molto più complesso di così. Che altro serve, allora, ti chiedi? Te lo dico, non ti preoccupare, ma quello fa parte dell’Addestramento vero e proprio, adesso, invece, mi interessa che elimini le altre 2 false credenze dannose.

La seconda falsa credenza sul lavorare nel business con la Cina è che ti basta un Master in economia o internazionalizzazione di impresa o una laurea in economia. 

Non mi guardare così. I master o le lauree in economia possono essere utili, certo, ti danno tante conoscenze in più rispetto alla laurea in lingue, ma tu cosa vuoi? Vuoi più conoscenze teoriche ( a volte lontanamente pratiche) o vuoi lavorare nel business con la Cina? Ecco, se la risposta è la seconda, allora no, non ti basta un master o una laurea in economia. Perché? Perché sono parziali, sono teorici e difficilmente hanno i 3 ingredienti che ti servono davvero combinati in un posto solo (bravo, hai capito che i 3 ingredienti te li do nelle prossime email).

Passiamo alla terza falsa credenza sul lavorare nel Business con la Cina, ovvero che lavorare in questo settore vuol dire fare il dipendente a vita e se non ci sono opportunità di carriera rimanere bloccati per sempre.

La carriera che io chiamo del “fotocopiatore seriale”, del tuttofare che rimane bloccato lì a fare caffè e fotocopie è l’incubo peggiore di chiunque si avvicini al mondo del business con la Cina, senza dubbio alcuno. La buona notizia è che se ti prepari in modo strategico quella sarà solo una fase molto breve e iniziale che dimenticherai in men che non si dica o che non attraverserai proprio.

So quello che stai pensando, ti chiedi: sì, ma tanto senza esperienza non entro proprio in azienda. E qui ti sbagli e arriviamo alla falsa credenza bonus.

La falsa credenza bonus +1 è che senza esperienza non puoi lavorare nel business. Non è per forza così, soprattutto non lo è se sopperisci alla mancanza di esperienza con altro. Con quello che i recruiter cercano davvero in un candidato: soft skill e idee chiare, oltre alla preparazione tecnica settoriale. Il mix di questi 3 ingredienti ti tira fuori dalla trappola dell’esperienza pregressa per forza e non lo dico solo io, lo dicono i recruiter.

Bene, ora che abbiamo sfatato questi 3+1 miti ti lascio il tempo per digerire le nuove prospettive che ti si stanno aprendo davanti gli occhi. Prosegui la lettura degli altri articoli per scoprire di più come avviare la tua carriera nel Business con la Cina, oppure inizia subito l’unico videocorso costruito su misura di sinologo per darti tutto quello che ti serve, dai concetti economici a quelli aziendali e strategici, per Fare Business con la Cina senza Intoppi.

Sai che la colazione è il pasto più importante della giornata, vero? Per un guerriero lo è anche più che per chiunque altro. Per questo nella prossima email ti darò la ricetta completa e precisa degli ingredienti che compongono la colazione di un guerriero del business che si rispetti.

Credi che la via del Guerriero del Business con la Cina sia quella migliore per te? Non ti resta che metterti a lavoro e addestrarti a dovere. Puoi iniziare dall’unico videocorso costruito su misura di sinologo per darti tutto quello che ti serve, dai concetti economici a quelli aziendali e strategici, per Fare Business con la Cina senza Intoppi. 

Se invece non sei certo al 100% di essere un Potenziale Guerriero del Business, approfitta e prenota subito un esclusivo colloquio di Sino-Coaching per scoprire la tua strada con la guida dei nostri Sino-Coach in modo incredibilmente gratuito! Attiva il tuo Sino-Coaching rispondendo a 8 semplici domande: clicca qui.

Read 48 times Last modified on Monday, 02 August 2021 14:16
Caterina Russo

Founder, Élite China Academy

Determinata, pragmatica e carismatica: questa sono io in 3 aggettivi. Da buona viaggiatrice ed esploratrice quale sono, sono sempre pronta a saltare su un aereo e vivere nuove avventure. Una di queste l’ho vissuta a Pechino, dove sono rimasta per 3 anni circondata da hutong e grattacieli. Da project manager per una grande azienda cinese, a professionista specializzata in internazionalizzazione d’impresa e management di progetti di cooperazione. Il mio segno particolare è il carico di determinazione e grinta che mi fa fissare obiettivi sempre più alti e tagliare sempre nuovi traguardi.