27.01.2022. By Ilaria Tipa'

Quanto sei motivato a diventare un interprete di cinese?

Voglio proporti un test per introdurti al Pacchetto Base Anti-improvvisazione. Il test è semplice, devi solo continuare a leggere.

Immagina una sala riunioni, due delegazioni sedute al tavolo, un'italiana e una cinese. 

Tu sei al centro, a capotavola, hai il tuo blocchetto degli appunti e almeno 3 penne e il bicchier d’acqua già riempito.

Loro parlano, tu prendi appunti, tu traduci e si va avanti. Alla fine della riunione le due delegazioni firmano un accordo, un contratto e prima che te ne vai ti rincorrono per farti i complimenti e ringraziarti per come hai guidato l’incontro.

Che ne dici? È una bella prospettiva, vero?

Ora immagina invece la stessa sala, tu stai per sederti con la delegazione italiana e uno dei tuoi colleghi ti chiama e ti dice:

Ehi, tu, parli cinese, no? Aiutami a tradurre che questi non capiscono l’inglese.

Te lo sei sentito dire almeno una volta nella tua vita da sinologo, vero? Nemmeno te ne sei accorto e sei finito a fare da interprete improvvisato.

Non è stata colpa tua, figurati se volevi sentirti imbarazzato, senza parole, con la chiazza sotto l’ascella che si allargava a dismisura man mano che la conversazione andava avanti. È stato un brutto momento, non avevi il controllo della situazione, non vedevi l’ora che finisse. Loro parlavano e tu cercavi di tradurre quel che potevi, ma andavano veloci, le cose ti sfuggivano e non sapevi come muoverti. Poi la comunicazione è crollata rovinosamente.

Purtroppo questo scenario si verifica molto spesso e la maggior parte delle volte non hai scelta, è il tuo capo, il tuo amico che te lo chiede e non puoi sottrarti. 

Purtroppo queste stesse persone sono immerse fino al collo nella prima e peggiore delle 3 false credenze sugli interpreti di cinese (e anche sugli interpreti in generale, in realtà), ovvero che basti conoscere due o più lingue per fare da interpreti.

Lo sai anche tu, non ti prendo in giro, questa è la credenza comune e ti ci sei scontrato un sacco di volte, anche se non ci hai fatto caso. La cosa importante è che c’è un modo per evitare di rimanere incastrati nella rete degli interpreti improvvisati che fanno una fine rovinosa.

Tu sei qui, sei pronto a trasformarti in un Interprete Professionista di Cinese. Per questo ora devi capire come.

Come fare?

Hai bisogno di imparare quali sono le tecniche e le strategie, gli Strumenti del Mestiere, degli interpreti professionisti che possono esserti utili e salvarti la vita anche se la tua professione principale è un’altra rispetto a quella dell’interprete di conferenza.

Credi che la via dell’interprete professionista di cinese sia quella migliore per te? 

Non ti resta che metterti a lavoro e addestrarti a dovere. Puoi iniziare dall’unico videocorso costruito su misura di sinologo per darti tutto quello che ti serve, dai concetti economici a quelli aziendali e strategici, per Diventare un interprete professionista di cinese.. 

Se invece non sei certo al 100% di essere un Interprete Professionista di Cinese, approfitta e prenota subito un esclusivo colloquio di Sino-Coaching per scoprire la tua strada con la guida dei nostri Sino-Coach in modo incredibilmente gratuito! Attiva il tuo Sino-Coaching rispondendo a 8 semplici domande: clicca qui.

Read 68 times
Ilaria Tipa'

Founder, Élite China Academy

Tenace, meticolosa, inarrestabile: questa sono io in 3 aggettivi. Avevo un grande sogno nel cassetto e con impegno e costanza l’ho trasformato in realtà: essere la prima interprete madrelingua italiana specializzata in simultanea cinese-italiano. Oltre a essere un ponte di comunicazione tra due Paesi, sono anche un’inguaribile appassionata di cultura cinese, in particolar modo di medicina tradizionale. Il mio segno particolare è la voglia di conoscere sempre cose nuove con immensa curiosità e l’essere sempre pronta ad affrontare nuove sfide.